LG
MD
SM
XS
Esito ricerca con la parola chiave:
 
DeGusto
21.07
Dolci ciliegie

Con il suo aspetto invitante, il suo colore rosso intenso e la sua polpa carnosa e dolce, la ciliegia è di certo uno dei più saporiti peccati di gola dell’estate.

Dietro il suo bell’aspetto, così perfetto e delicato, questo frutto nasconde secoli di ripetute ibridazioni con la specie botanica. Di origine greco-turca, la ciliegia (in greco Chérasos), è circondata di una vasta serie di miti un po’ in tutto il mondo. Per i greci, la ciliegia era il simbolo di Venere, dea della bellezza che pare porti fortuna agli innamorati. Lo stesso vale per le credenze siciliane, le quali, vogliono fortuna e prosperità per le coppie che si dichiarino amore sotto i rami fioriti di un ciliegio. Un po’ più nefaste sono invece le leggende nordiche, secondo cui la ciliegia con il suo color rosso rubino, rappresenterebbe il peccato originale. In Inghilterra, inoltre, si dice che sognare un ciliegio sia presagio di sfortuna. Tutto cambia ancora se ci spostiamo nel lontano ed affascinante oriente, dove la ciliegia ed in particolare l’albero di ciliegio assumono tutt’altro simbolismo venendo associati alla bellezza ed alla delicatezza femminile. Di certo, il paese che più ha fatto sua l’immagine del ciliegio è in Giappone da cui nasce il mito del ciliegio e dei samurai. Si dice, infatti, che il colore rosato dei fiori dei ciliegi sia dovuto al sangue dei samurai caduti e poi sepolti ai piedi di questi alberi che tra l’altro erano anche il luogo prescelto per i guerrieri che volevano praticare il karakiri.

Infine è bene ricordare di esprimere 3 desideri ogni prima volta dell’anno che si mangiano le ciliegie, pare che porti fortuna e che i desideri si possano avverare. Inoltre, se si pianta un ciliegio vicino a casa, questo la proteggerà dagli eventi naturali avversi, ma attenzione, perché questo effetto benefico non svanisca, non raccogliete mai i suoi rami in fiore.


Una ricetta: Ciliegie sciroppate con Porto e cannella
Ingredienti per tre vasetti:
500 gr di ciliegie mature
100 gr di zucchero 
300 ml di acqua
200 ml di Porto
3 stecche (piccole) di cannella

Per prima cosa occorre lavare e sterilizzare i vasetti (tipici vasetti da conserva da 250 ml). In un pentolino sciogliete a fiamma moderata lo zucchero insieme all’acqua e al Porto. Una volta ottenuto lo sciroppo fatelo raffreddare. Nel frattempo lavate ed asciugate bene le ciliegie avendo cura di lasciargli il picciolo. Mettete nei vasetti una stecca di cannella e le ciliegie cercando di lasciare meno spazi vuoti possibili e lasciando circa 2 cm dal bordo del vasetto. A questo punto potete aggiungere lo sciroppo di acqua, zucchero e Porto, lasciando sempre 2 cm dal bordo e ricoprendo bene tutte le ciliegie. Dopo aver chiuso bene i vasetti, sterilizzateli nuovamente facendoli bollire a testa in giù per circa 10 minuti, in questo modo si otterrà anche il sottovuoto utile per la conservazione delle ciliegie. Infine, mettete a riposare per almeno un mese le ciliegie al porto e cannella in un luogo buio e fresco. Trascorso questo periodo gustatele con piacere. 



Gallery
I più letti
Newsletter

Vuoi essere aggiornato su Yupper e ricevere ogni mese tutte le notizie su eventi?

La tua email: