LG
MD
SM
XS
Esito ricerca con la parola chiave:
 
Eventi
24.07
Benvenuto Royal Baby

E’ sulla bocca di tutto il mondo questo piccolo principe, il figlio dei Duchi di Cambrige che è destinato a salire al trono d’Inghilterra.

Non ha ancora un nome il Royal Baby, e di certo non ne avrà solo uno trattandosi di un reale. I favoriti sono James, Charles, George e Alexander, anche se ce ne sono un’infinità di altri che potrebbero essere papabili come Albert o Philip o Richard. Scalzando lo zietto Henry, probabilmente felice di essere passato in secondo piano, il pargolo reale occupa la quarta posizione nella linea di successione al trono britannico, uno dei più longevi e solidi regni del mondo. Ma come sarebbero andate le cose se il Re Edoardo VIII, dal nome originale David, primogenito di Re Giorgio V e zio dell’attuale Regina Elisabetta II, non avesse abdicato?

Di certo la famiglia reale di sua maestà la regina non avrebbe avuto l’importanza e la fama di cui gode oggi, che comunque è meritata. Come tutti sanno, il padre della Regina, Re Giorgio VI (portato sul grande schermo dal film "Il discorso del Re") salì al trono in seguito all’abdicazione del fratello maggiore David, contestato in diversissime occasioni per le scelte di cuore così come per il suo comportamento (forse) poco adatto alla posizione di regnante. Ed ecco quindi che la discendenza si spostò automaticamente verso il nucleo familiare della Regina Elisabetta la quale, avendo solo una sorella e nessun fratello maschio, è diventata la sesta monarca d’Inghilterra. Forse anche per questo suo destino “The Queen” ha preso la decisione di modificare la legge salica per amor di bis-nipotino. Come è già noto, prima della proclamazione di questo atto, una donna non aveva diritto diretto a salire al trono, a meno che non fosse l’unica figlia del Re/Regina o non avesse fratelli maschi, nemmeno più piccoli (caso di Elisabetta II).

Con la modifica della legge salica la Regina ha voluto assicurare al figlio del nipote William, sia esso stato maschio o femmina, un posto di diritto diretto al trono d’Inghilterra, senza la possibilità di essere scalzato/a incondizionatamente da altri membri della famiglia. Quante modifiche, quanti cambiamenti in questi anni, dunque, a casa Windsor. La Regina, da sempre ammirata e spesso anche contestata per la sua indole conservatrice, sembra essere stata letteralmente travolta da una ventata di freschezza che questo Royal Baby di certo a contribuito a far propagare da Buckingham Palace a tutto il mondo.. A noi comuni mortali ora non resta che l’attesa del Royal Name, che sia importante e degno del sovrano di un grande regno.



Gallery
I più letti
Newsletter

Vuoi essere aggiornato su Yupper e ricevere ogni mese tutte le notizie su eventi?

La tua email: